domenica 18 maggio 2014

AT-6C per le Forze aeree irachene

Beechcraft AT-6C
Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha autorizzato la fornitura all’Iraq di aerei da attacco leggero al suolo; l'operazione, del valore di US$ 790 milioni, comprende 24 Beechcraft AT-6C Texan II e una serie di parti di ricambio che includono due motori, due sistemi di contro misure e due sistemi di rilevamento missili nemici. La notizia arriva a meno di una settimana dal volo inaugurale del primo dei 36 Lockheed Martin F-16IQ Block 52 Fighting Falcon destinati alle Forze aeree irachene (IQAF). Gli AT-6C sono stati scelti come velivoli idonei a sostenere la lotta ai gruppi quaedisti intrapresa dal governo del premier sciita Nouri al Maliki; per lo stesso motivo, lo scorso gennaio la commissione Esteri del Senato statunitense ha approvato la vendita all’Iraq di 24 elicotteri da attacco Apache AH-64E, un affare da US$ 6,2 miliardi che comprende il noleggio di 6 altri velivoli dello stesso tipo.

Negli ultimi tre anni gli Stati Uniti hanno venduto al paese mediorientale più di US$ 10 miliardi di armamenti, cifra alla quale vanno aggiunti US$ 4,3 miliardi che Baghdad ha destinato nel 2012 all’acquisto dalla Russia di sistemi di difesa aerea Pantsir-S1 ed elicotteri Kamov Ka-52 Alligator, Mil Mi-28 Havoc e Mil Mi-35 Hind. L'AT-6C è un biposto da addestramento avanzato e attacco leggero al suolo sviluppato e prodotto dalla Raytheon Aircraft Company, ora Hawker Beechcraft. Monomotore turboelica motorizzato con un Pratt & Whitney PT6A-68 da 1.100 shp (820 kW), raggiunge una velocità massima di 586 km/h (364 mph) e una quota di servizio di 9.450 m (31.000 ft); la velocità di crociera è di 515 km/h (320 mph) e il range è di 1.667 km (1.036 mi). Completamente digitale, il cockpit comprende: comandi di volo F-16 HOTAS (Hands On Throttle And Stick); tre Display Multifunzione (MFD); controllo di missione Lockheed Martin derivato da quello utilizzato per l'A-10C; suite di sensori MX-15Di L-3 WESCAM derivata da quella installata sul Beechcraft MC-12W Liberty, velivolo utilizzato per le missioni IRS in Iraq e Afghanistan; avionica Cockpit 4000 e CMC (Computer Multi Control) Esterline; display HUD (Head Up Display) integrato con sistema di navigazione e gestione degli armamenti; strumenti per l'approccio di precisione WAAS/LPV GPS; piena compatibilità con il sistema di visione notturna a infrarossi e seggiolini eiettabili Martinbaker MKUS16LA 0/0. Dotato di sei attacchi sub-alari e uno sotto la fusoliera, l'AT-6C gestisce 30 diverse configurazioni tra sistemi d'arma e serbatoi supplementari: due serbatoi esterni per un totale di 2.054 lb (932 kg) di carburante o quattro da 2.908 lb (1.319 kg); due mitragliatrici HMP-400 calibro .50 inches (12.7 mm); missili a guida laser AGM-114 Hellfire II P+; razzi guidati APKWS 2.75”, TALON 2.75” e GATR 2.75”; bombe a guida laser GBU-12 (500 lb) e GBU-58 (250 lb) Paveway II; bombe a caduta libera Mk-81 (250 lb) ed Mk-82 (500 lb).