sabato 31 maggio 2014

Russia sviluppa UCAV a lungo raggio

UCAV Skat MiG
Secondo quanto pubblicato dall'agenzia di stampa RIA Novosti, la Russia starebbe valutando la possibilità di sviluppare un nuovo Long Endurance UCAV, velivolo da combattimento a controllo remoto con elevata autonomia. Nel dare la notizia il vice ministro della Difesa, Yuri Borisov, ha precisato che il lavoro di sviluppo e di realizzazione del primo prototipo inizierà nei prossimi mesi e potrebbe essere completato entro il 2017. La fase di studio e progettazione dell'UCAV è stata seguita dalla OKB-Sokol, azienda con sede nella città di Kazan; fondata nel 1959, la OKB-Sokol realizza il "Danem", velivolo a controllo remoto per la sorveglianza e la ricognizione, e il "Dan M", bersaglio aereo per l’aeronautica e l’artiglieria.


Lo scorso 20 maggio il ministro della Difesa, SergeyShoygu, ha reso noto che, per lo sviluppo dei sistemi Long Endurance UCAV, la Russia ha messo a disposizione US$ 9.2 miliardi in sei anni. Quella con la OKB-Sokol non è infatti l’unica collaborazioni in atto: nel 2013 il Ministero dell'Industria ha sottoscritto con la Mikoyan Gurevich (MiG) un accordo per la realizzazione di un velivolo da combattimento a controllo remoto basato sul prototipo del drone da combattimento Skat, UCAV presentato al MASK air show di Mosca del 2007. Anche in Russia questo tipo di aeromobili sta disegnado il futuro della Difesa: in una recente conferenza stampa, il Comandante delle Forze aeree russe, Generale Viktor Bondarev, ha affermato che grazie alle consolidate caratteristiche stealth e alla elevate capacità di combattimento gli UAV sono ormai destinati a risolvere anche i più difficili problemi strategico-militari.