martedì 24 giugno 2014

Praga: elicotteri russi per Baghdad

Foto MoD Repubblica Ceca
Il Governo iracheno starebbe trattando con la Repubblica Ceca per l'acquisto di 7 elicotteri da guerra Mil Mi-24 e 12 caccia da attacco leggero Aero L-159 ALCA; la notizia, pubblicata dal quotidiano ceco Prague Post, precisa che lo Stato arabo vorrebbe raggiungere la quota di 40 elicotteri, cifra che secondo Praga non sarebbe possibile nonostante   le Forze armate abbiano già dato inizio allo smantellamento della flotta Mil. Attualmente, infatti, l'esercito dispone di 17 Mi-24, alcuni dei quali aggiornati alla visione notturna; altri 7 sarebbero invece già stati messi fuori servizio e si troverebbero ora a disposizione della LOM Praha, la società di Stato che su  licenza MVZ Mil e OAO Klimov cura la riparazione e la revizione degli elicotteri russi e alla quale è stato dato incarico di verificare la possibilità di un accordo con l'Iraq. Se si dovesse giungere alla firma del conttratto, la Aero Vodochody fornirebbe i  suoi  L-159 ALCA equipaggiati con cannoni ZVI PL-20 da 20mm, munizioni, parti di ricambio e supporto tecnico-logistico; i Mil Mi-24 potrebbero invece essere ceduti ad un prezzo unitatrio di US$ 15 milioni, cifra che Praga ritiene più che competitiva rispetto agli elicotteri della stessa categoria oggi sul mercato