mercoledì 20 agosto 2014

Corvette cinesi per l'Algeria

Corvetta C28A 
Varata il 16 agosto scorso la prima delle tre corvette C28A costruite dai cantieri cinesi Hudong-Zhonghua Shipbuilding (HZS) per la Marina Militare Algerina (ANN). La notizia, pubblicata dal sito specializzato Navy Recognition, precisa che l'unità,  fabbricata a pochi chilometri da Shanghai, verrà ora allestita per essere consegnata alla ANN entro la metà del prossimo anno. Il contratto, firmato nel marzo 2012 con la China Shipbuilding Trading Company (CSTC) , holding industriale che controlla il mercato cantieristico cinese ed è proprietaria della HZS, segue il recente acquisto di due fregate classe MEKO A-200N, mezzi navali prodotti dall'azienda tedesca ThyssenKrupp Marine Systems. 

Spinta da motori diesel MTU serie 4000, la C28A è lunga circa 120 m e larga 14,4 m, il pescaggio è 3,87 m e il dislocamento di 2.880 t. Per quanto riguarda l'equipaggiamento,  il sonar è di fabbricazione cinese, mentre il radar di scoperta aerea e di superficie è un Smart-S MKII fornito dalla Thales e quello di navigazione è prodotto dall'azienda britannica Kelvin Hughes. L'armamento prevede un cannone a canna singola NORINCO da 76 mm, otto missili antinave (AShM) C-802 (Chemta YJ-8), un sistema missilistico superficie-aria FM90N con otto celle di lancio e due cannoni sette canne Type 730 (H/PJ-12) calibro 30 mm con range fino a 3 km e cadenza di fuoco di 5.800 rd/m. L'acquisto delle tre corvette cinesi conferma la corsa al riarmo che l'Algeria ha ormai intrapreso da qualche anno, con particolare attenzione al piano di rinnovamento e modernizzazione della flotta marittima militare. Il varo della prima delle tre C28A segue infatti il già citato acquisto delle due fregate classe MEKO A200 e quello di due sottomarini Project 636 Varshavyanka (classe Kilo) e due corvette Project 20382 Steregushchy (classe Tiger) dalla Russia. La consegna dei due sommergibili costruiti dai cantieri Admiralty Shipyards JSC di San Pietroburgo è prevista per il 2018, mentre le unità navali dovrebbero unirsi alla flotta di superficie tra il 2015 e il 2017. Lo scorso gennaio i cantieri navali di Riva Trigoso (Fincantieri) vano inoltre consegnato al Paese magrebino l'LPD Kalaat Beni-Abbes, mezzo navale anfibio da 8.800 t nato dall'evoluzione tecnologica della Classe San Giusto. A tutt'oggi la flotta della Marina Militare Algerina (ANN) è inoltre composta da: due sommergibili classe Kilo 636M (Messali el Hadj, Akram Pacha) e due classe Kilo 877EKM (Rais Hadi Mubarek, El Hadj Slimane); tre fregate classe Koni (Mourad Rais, Rais Kellich, Rais Korfo); tre corvette classe Nanuchka (Rais Hamidou, Salah Rais, Rais Ali); due unità anfibie Landing Ship classe Kalaat Beni Hammed ed una classe Polnocny; dodici pattugliatori e tre unità ausiliarie; sei elicotteri AgustaWestland AW101 e quattro Super Lynx Mk-130 (più sei ordinati nel 2012) per le missioni di ricerca e soccorso (SAR).