mercoledì 22 ottobre 2014

Saab presenta il nuovo Carl Gustaf M4

Carl Gustaf M4 Saab Dynamics
A settant'anni dalla realizzazione del primo Carl Gustaf M1 (1946), la Saab Dynamics svela l'ultima variante del cannone senza rinculo calibro 84 mm, lanciatore spalleggiabile controcarro la cui fase di sviluppo dovrebbe terminare entro fine 2015 e la cui commercializzazione è prevista per il 2016. Siglato M4, il sistema d'arma è stato presentato all'esposizione AUSA 2014, meeting annuale del settore Difesa organizzato dall'Associazione dell'Esercito degli Stati Uniti dal 13 al 15 ottobre a Washington DC. Dotato di una canna in titanio con un tempo di vita di circa 1.000 colpi e di un involucro esterno in fibra di carbonio, il Carl Gustaf M4 pesa 6,7 kg ed è lungo 1.000 mm, 3,4 kg e 65 mm in meno della versione M3. 

Il sistema di puntamento si avvale di un supporto a rotaia Mil-STD-1913 Picatinny che permette l'installazione di vari tipi di mirino, inclusi quelli telescopici utilizzati sull'M3 e quelli basati su tecnologia "red dot", privi cioè di ingrandimento e dotati di un solo punto rosso luminoso in alternativa al classico reticolo a tacche. Inoltre, è stata rivista l'impugnatura, con la possibilità di sostituirla con un sistema di fuoco a comando remoto, è stato inserito un doppio sistema di protezione per il caricamento dell'arma, cosa che permette tempi di ingaggio inferiori anche in movimento, ed è stato applicato un contatore di munizioni sparate. Infine Saab Dynamics, che ha testato l'M4 il 24 settembre scorso sul poligono di tiro di Karlskoga, 200 km ad ovest di Stoccolma, sta studiando un upgrade che permetta l'uso di proiettili programmabili e un nuovo tipo di munizioni che prevede diverse modalità di attacco, la funzione lock-on sul target ingaggiato ed un range di fuoco di 1.500-2.000 metri.