mercoledì 1 ottobre 2014

Thailandia acquista P180 Avanti

P180 Piaggio Aero
La Royal Thai Air Force (RTAF) e la Piaggio Aero Industries hanno firmato un contratto per la fornitura di un velivolo P180 Avanti II configurato con sistemi fotografici per la ricognizione e la sorveglianza del territorio. L'accordo è stato raggiunto il 29 settembre scorso, in occasione della visita a Palazzo Aeronautica (Roma) di una delegazione della RTAF guidata dal Sottocapo di Stato Maggiore, Maresciallo Capo Sutthiphan Kritsanakhup. Accolta dal Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare Italiana, Generale di Squadra Aerea Pasquale Preziosa, la delegazione ha poi visitato il 14° Stormo e il Centro Addestramento Equipaggi Multicrew (CAEMC) ) di Pratica di Mare, dove ha acquisito informazioni circa le caratteristiche e l'impiego del velivolo e le capacità di addestramento che la stessa Forza Armata può fornire. 

All'incontro ha inoltre partecipato il direttore vendite governative della Piaggio Aereo, Francescomaria Tuccillo. Il contratto è stato formalizzato presso gli stabilimento Piaggio di Villanova d'Albenga e nulla è stato reso noto circa i tempi di consegna e il valore dell'operazione. Venduto in tutto il mondo come un velivolo da trasporto executive, l'Avanti II è un aereo ad ala media motorizzato con due motori turboelica Pratt & Whitney PT6A-66 da 859 shp ciascuno; la velocità massima è di 407 kts, quella di crociera di 347 kts. Il velivolo, che rispetto ai jet di pari dimensioni ha costi operativi inferiori fino al 40% e rispetto ai competitors turboprop fino al 25%, ha un autonomia di 1.700 mi e raggiunge una quota di 41.000 ft. Prodotto anche in versione aeroambulanza, radio misure e pattugliamento, l'Avanti II può decollare da una pista di 3.300 ft con un carico massimo di 12.100 lb.