martedì 7 ottobre 2014

Thailandia propone acquisto elicotteri alla DSCA

Airbus Helicopters UH-72A
Il governo thailandese ha sottoposto alla US Defense Security Cooperation Agency (DSCA) la richiesta di acquisto di nove Airbus Helicopters UH-72A; i velivoli verrebbero assegnati alle unità che operano nella provincia di Lopburi e sarebbero utilizzati per le missioni di ricognizione (RECCE/RECON), ricerca e soccorso (SAR) ed evacuazione medica (MEDEVAC). L'affare, del valore di US$ 89 milioni, comprende l'acquisizione degli elicotteri, delle parti di ricambio, del training del personale tecnico e del supporto logistico. La richiesta passa ora al vaglio del Congresso: se approvata, permetterebbe al Dipartimento della Difesa (DoD) degli Stati Uniti di diventare il primo fornitore di armi della Thailandia. 

Washington aveva sospeso con Bangkok il programma di finanziamento di sistemi per la Difesa dal colpo di stato generale Prayuth Chan-ocha del 22 maggio scorso. Nel 2013 la Royal Thai Army (RTA), aveva acquistato per US$ 77 milioni sei UH-72A con consegna aprile 2015; le acquisizioni rientrano nel piano di rinnovamento della flotta Bell UH-1H che risale ormai agli anni Sessanta. Nel dicembre 2009 Eurocopter ha aperto un centro di revisione e manutenzione elicotteri presso la base di Suvarnabhumi; oltre al'assistenza tecnica, lo stabilimento, certificato dalla Civil Aviation Department, esegue anche corsi di preparazione per piloti e tecnici, sia civili che militari.