lunedì 17 novembre 2014

Elicotteri russi per il Pakistan

Mil Mi-35
Mosca approva la vendita di 20 elicotteri da attacco Mil Mi-35M Hind al Pakistan; la notizia, pubblicata dalla sito web della rivista specializzata IHS Jane's, è stata diramata il 12 novembre scorso dall'Ambasciatore russo ad Islamabad, Alexey Dedov. Il diplomatico, intervistato dall'emittente di stato Radio Pakistan, non ha rivelato i dettagli della trattativa, ma secondo IHS Jane's l'affare potrebbe riguardare un numero di elicotteri non inferiore a 20. Grazie alle pressioni di Nuova Delhi, le relazioni Russia-Pakistan in ambito Difesa non sono mai state facili: attualmente Islamabad conta su una flotta di circa 90 Mil Mi-17 Hip, velivoli acquisiti tra il 1994 e il 2010 che l'esercito utilizza per il trasporto truppe; per quanto riguarda i velivoli da attacco, tra il 2007 e il 2014 gli Stati Unti hanno invece fornito al Pakistan 34 Bell 209 AH-1F/S Cobra, 8 dei quali ricevuti dalla Giordania, e una flotta di velivoli multiruolo Bell 205/UH-1 Huey-2 (ex US Army) e Bell 412. 

Se l'accordo sui Mil Mi-35 dovesse andare in porto, il Cremlino tornerebbe ad essere uno dei principali fornitori dell'Esercito pakistano, fornendo un elicottero da combattimento con una elevata potenza di fuoco e caratteristiche operative adatte alla campagna militare contro i talebani che il Pakistan sta portando avanti nella regione del Waziristan, al confine con l'Afghanistan.Prodotto per il mercato interno come Mil Mi-24, il Mil Mi-35M è un elicottero disegnato come velivolo da combattimento capace di ospitare un equipaggio di due membri e una squadra di 8 elementi di fanteria leggera. Spinto da un rotore a cinque pale e 2 turbine Klimov/Isotov TV-3-117VMA o VK-2500 da 2.225 shp (1.600 kW) ciascuna, raggiunge una velocità massima di 335 km/h (208 mph) e una quota di servizio di 5.400 m (17.700 ft); il peso al decollo in configurazione da trasporto è di 12.000 kg (26.456 lb), il carico massimo è 2.400 kg (5.291 lb), l'autonomia è di 1.120 km (695 mi), il range operativo di 450 km (280 mi).L'armamento prevede un cannone orientabile a due canne GSh-23V calibro 23 mm, razzi S8-KOM da 80 mm e missili anticarro  9M114 e 9M120/F; il sistema di puntamento è assistito da un apparato OPS-24N, mentre le contromisure comprendono un radar warning receiver, un dispenser chaff & flare, un sistema jamming a infrarossi, un apparato per la soppressione della temperatura dei gas di scarico. (IT log defence)