domenica 2 novembre 2014

IAI presenta nuovo sistema antimina

CIMS IAI
Presente all'esposizione 2014 dell'Esercito degli Stati Uniti (AUSA), Washington DC, un nuovo dispositivo per il rilevamento delle mine e degli ordigni esplosivi improvvisati (CIMS). La notizia, pubblica dalla stampa israeliana, precisa che il sistema, prodotto da  Israel Aerospace Industries (IAI), è integrato con una suite di sensori utilizzati per il rilevamento di ordigni o bombe interrate, di superficie o poste sul ciglio della strada e per la protezione del veicolo sul quale viene trasportato. Dispositivi come mine ed ordigni esplosivi improvvisati (IED) trovano ampio spazio negli scenari delle guerre moderne e il loro uso è diventato fonte di grande preoccupazione per le unità che operano in aree considerate particolarmente sensibili a questo tipo di minaccia. 

Progettato con la premessa che nessuno sensore è in grado di fornire una bassa percentuale di falsi allarmi e un'adeguata probabilità di rilevamento, CIMS è composto da un sistema di ricerca di superficie (ADS) e da un sistema di rilevamento sotterrane (MID). L'ADS comprende un radar ad apertura sintetica (SAR), un sistema di rilevamento ottico ad alta risoluzione e un sistema multispettrale a infrarossi (IR); il MID è altresì composto da un rilevatore magnetico e da un radar di penetrazione sotterrane (GPR). Tutti i sensori sono integrati con un sistema di elaborazione dati che fornisce un'accurata mappatura del terreno e verifica la presenza di minacce in tempo reale. (IT log defence)