martedì 24 febbraio 2015

Nuova Beretta APX presentata all'IDEX 2015

Beretta APX
Presentata in anteprima all'International Defence Exhibition and Conference (IDEX) 2015 di Abu Dhabi la nuova pistola Beretta APX, arma da fianco con percussore lanciato che si stacca completamente dall'offerta delle semiautomatiche a cane esterno fino ad ora prodotte dalla Fabbrica d'Armi di Gardone Val Trompia: i modelli Beretta 92, conosciuti anche nelle varianti Beretta 96, 98 e M9, e la PX-4 Storm con fusto in polimero. La APX è al momento proposta nelle versioni calibro .40 Smith & Wesson, 9×19 mm e 9×21 mm IMI, con i rispettivi caricatori da 15, 17 e 15 colpi. Disegnata in modo modulare, con la canna, l'otturatore e i caricatore come unici elementi legati al singolo calibro, la Beretta APX è lunga 192 mm, larga 33 mm e alta 142 mm; la canna in acciaio forgiato a freddo misura 108 mm, mentre il peso con caricatore scarico è di 760 g per le versioni 9 mm e 780 g per la calibro .40 S&W. Seguendo le tendenze del mercato, la APX è costruita sulla base di un fusto modellato ergonomicamente, realizzato in tecnopolimeri caricati e munito di rotaia MIL-STD-1913 "Picatinny" per il montaggio di accessori. 

L'impugnatura, adattabile a mani di tutte le taglie, è intercambiabile ed è modificabile sia a livello posteriore che sui lati. Il carrello, macchinato in acciaio inossidabile e nitrurato in nero per renderlo antigraffio, anti corrosione e antiriflesso, presenta vistose scanalature anteriori e posteriori; su innesti a coda di rondine sono ospitate la tacca di mira e il mirino standard che possono essere regolate in base ad un sistema di nuova concezione. Basata su una semplice chiusura Browning modificata, la Berette APX è disassemblabile solo a percussore abbattuto, ciò grazie ad un foro presente sul fusto che ne consente il disarmo prima di procedere allo smontaggio, che si effettua tramite una leva posizionata sul lato sinistro del fusto stesso. Lo scatto in doppia azione, con corsa di 6 mm e reset di 3 mm, per un peso di sgancio di 2,8 kg, interviene su un percussore lanciato che, quando armato, sporge leggermente da una fessura sul retro del carrello, fornendo in tal modo conferma visiva e tattile della presenza del colpo in canna. La Beretta APX è attualmente sottoposta alla fase di "pre-series testing"; la produzione in serie dovrebbe partire entro e non oltre il secondo quadrimestre 2015. (IT log defence) Foto: gunman.biz