giovedì 26 marzo 2015

Operativo il primo KJ-500 AWACS

Shaanxi KJ-500
Secondo quanto pubblicato da fonti di stampa cinese, sarebbe entrato in servizio il Kongjing 500 (KJ-500), velivolo Airborne Warning and Control System (AWACS) di seconda generazione prodotto dall'azienda aeronautica Shaanxi Aircraft Corporation (SAC). Basato sul quadrimotore da trasporto Yun 9 (Y-9), il KJ-500 rappresenta la versione cinese del ZDK-03 Karakoram Eagle, variante del Y-8F600 prodotta da Shaanxi per le Forze aeree pakistane (PAF). La notizia, pubblicata dalla rivista IHS Jane's, conferma quanto annunciato dal blogger Chinese Military Aviation, che il 18 marzo scorso aveva anticipato l'apparizione a fine 2014 del primo KJ-500 designato con l'identificatore progressivo ufficiale S/N 30471. 

Visto per la prima volta nel 2013, il KJ-500 è equipaggiato con un radar Active Electronically Scanned Array (AESA) sviluppato dal società high-tech Nanjing Research Institute of Electronic Technology (NRIET). Il velivolo, più piccolo del KJ-2000 che sfrutta la piattaforma Ilyushin Il-76, è spinto da 4 motori turboelica Zhuzhou WoJiang-6C (FWJ-6C) da 3.805 kw (5,100 shp) ciascuno; la velocità di crociera è di 650 km/h (351 knot), la quota di servizio è 10.400 m (34.120 ft), il range è di circa 5.700 km (3.077 nmi). Per quanto riguarda il sistema di sorveglianza, che opera su 360°, il radar ha un range di 470 km (253 nmi) e può monitorare da 60 a 100 target. Le tre matrici del radar, apparentemente della stessa dimensione, sono contenute nella cupola a forma di disco posta sopra la fusoliera, al centro della quale sembrerebbe esserci un'antenna satellitare per le comunicazioni. Il Kongjing 500, che dispone, inoltre, di sensori intelligence elettronici passivi, dovrebbe sostituire il KJ-200, che utilizza un radar phased array lineare sorprendentemente simile al radar Saab Erieye, che permette però solo per un campo visivo di 240 °. (IT log defence) Foto: Chinese Military Aviation






The KJ-500 radar's three arrays are apparently the same size and contained in a saucer-shaped dome with an apparent satellite communications antenna in the middle. Other imagery indicates SAC considered but rejected a teardrop-shaped dome that would have allowed for larger side-looking arrays. The KJ-500 also features two passive electronic intelligence arrays.
The KJ-500 apparently will succeed production of the KJ-200 AEW&C system, which uses a linear phased-array radar that is strikingly similar to the Saab Erieye radar but that allows only for a 240° field of view.