domenica 8 marzo 2015

Primo test in volo per il Mirach 40

Mirach 100/5
Selex ES, controllata Finmeccanica, ha condotto con successo il primo test in volo del nuovo bersaglio aereo Mirach 40, drone caratterizzato dal basso costo di acquisizione e di gestione e dalle elevate capacità di simulazione realistica della minaccia. La notizia, diramata dall'ufficio stampa Finmeccanica-Selex SE, precisa che le prove sono state effettuate presso il Poligono Interforze Salto di Quirra (PISQ), in Sardegna. La famiglia dei Mirach rappresenta per Finmeccanica-Selex ES una delle linee di maggior successo degli ultimi 20 anni. Al fine di ridurre i costi, l'azienda italiana ha basato il progetto Mirach 40 sull'utilizzo di una catapulta di lancio, sistema scelto in luogo del mortaio pirotecnico ritenuto operativamente più costoso e più critico. A garanzia di un ulteriore risparmio è stata, inoltre, scelta la stessa stazione di terra del Mirach 100/5. 

Sviluppato in soli due anni, l'aerobersaglio verrà offerto sul mercato internazionale sia come prodotto in vendita, sia come servizio gestito dall’azienda stessa. Con quest'ultima modalità il cliente può utilizzare i radiobesagli Mirach 40 aziendali e il relativo equipaggiamento di supporto, acquistando un determinato numero di voli che viene gestito dagli operatori Finmeccanica – Selex ES. Comparato ad altri bersagli a lungo raggio, il Mirach 40 garantisce prestazioni eccellenti, con capacità tecniche che gli permettono di raggiungere velocità fino ai 200 metri al secondo. (IT log defence) Foto: Finmeccanica-Selex ES