sabato 14 marzo 2015

Russia: Difesa investe in ricerca e sviluppo

Sukhoi PAK FA T-50
Per il 2015 gli investimenti russi per la Difesa potrebbero superare i 270 miliardi di rubli (US$ 4.4 miliardi). La notizia, pubblicata dall'agenzia di stampa TASS, è relativa alle dichiarazioni del vice Ministro della Difesa, Yury Borisov, che mercoledì scorso, dalla conferenza sulle invenzioni militari tenutasi a Mosca dall'11 al 12 marzo, ha parlato dell'impegno del governo nei confronti delle aziende russe che lavorano ai programmi per la Difesa. Borisov ha spiegato che la Russia spende ogni anno in ricerca e sviluppo il 15-16% del bilancio totale assegnato al settore militare: "Non vi è alcun limite massimo. Se il prodotto ha successo e trova impiego non solo nelle Forze Armate della Federazione Russa, ma anche nel mercato estero degli armamenti, o se le innovazioni trovano applicazione in ambito civile, il risultato diventa certamente positivo". 

Illustrando il programma, il vice ministro della Difesa russo ha, inoltre, confermato che gli ordini emessi nel 2014 dalle Forze armate hanno superato i US$ 27.8 miliardi e per il 2015 le commesse dovrebbero toccare i US$ 29.5 miliardi. Il piano prevede l'acquisto di 50 missili balistici intercontinentali, 2 sistemi missilistici Iskander-M, 701 mezzi corazzati (carri armati, ICV, ed APC), 1.545 veicoli leggeri, 126 aerei, 88 elicotteri, 5 unità navali di superficie da combattimento, 2 sommergibili diesel-elettrici classe Project 636 e 2 sommergibili nucleari classe Borei. E' inoltre prevista la costituzione di una brigata di Difesa Aerea equipaggiata con sistemi missilistici S-300V e il riarmo di tre reggimenti con sistemi S-400. Infine, entro la fine dell'anno le Forze missilistiche strategiche dovrebbero dichiarare quattro nuovi reggimenti pronti al servizio attivo. (IT log defence) Foto: RT.com