giovedì 12 marzo 2015

Russia potrebbe schierare armi nucleari in Crimea

RS-24 Yars
Secondo quanto dichiarato da Mikhail Ulyanov, direttore del Dipartimento del Ministero degli Esteri della Federazione Russa per la non proliferazione e per il controllo degli armamenti, il Cremlino potrebbe considerare l'ipotesi di schierare armi nucleari in Crimea. La notizia, pubblicata dall'agenzia di stampa russa TASS, rimette in discussione le dichiarazioni del Comandante della Forze missilistiche strategiche, Generale Sergey Karakayev, che nel dicembre scorso aveva bollato come "non necessaria" la presenza armi nucleari nella neo-proclamata Repubblica autonoma. Karakayev aveva rafforzato la tesi affermando che "il range dei moderni missili balistici permette di colpire un target in qualsiasi parte del globo", questo senza dover rischierare le rampe di lancio mobili lungo i confini russi.

Ulyanov conferma di non essere certo che sia già in atto o che sia comunque previsto un piano per la Crimea che coinvolga le Forze nucleari strategiche, ma non esclude che la Russia possa farlo. Secondo un rapporto pubblicato lo scorso settembre 2014 dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, la Russia sarebbe ormai in possesso di un numero di armi nucleari strategiche pari a quello degli USA. Il report parlerebbe di 548 vettori e 1.643 testate atomiche, un risultato che Mosca considera positivo visto che in materia di potenziale nucleare la parità con gli Stati Uniti sarebbe stata raggiunta con un numero inferiore di missili. Il Cremlino prevede però che il divario con gli USA, che hanno disposizione di 794 vettori e 1.652 testate, sarà presto colmato con un piano di riarmo che punta all'acquisizione di un numero non precisato di vettori di nuova generazione. Secondo il trattato di Praga sugli armamenti nucleari - sottoscritto l'8 aprile 2010 dall'allora presidente russo, Dmitry Medvedev, e da quello statunitense, Barack Obama - entrambe i paesi dovrebbero ridurre entro il 2021 il numero di missili con capacità nucleare a 700 unità e le testate a 1.550.  (IT log defence) Foto: Wikipedia