domenica 1 marzo 2015

UAS di Piaggio per l'Aeronautica Militare Italiana

P,1HH Piaggio Aerospace
L’Aeronautica Militare Italiana sarà il primo cliente a ricevere il nuovo P.1HH HammerHead Unmanned Aerial System (UAS), sistema aereo a controllo remoto progettato e sviluppato da Piaggio Aerospace, azienda aeronautica italiana acquisita nel 2014 dalla società di investimenti Mubadala Development Company. La notizia, diramata dall'ufficio stampa di Piaggio Aerospace, precisa che l'accordo, concluso al salone IDEX 2015 di Abu Dhabi, prevede la consegna entro il primo semestre 2016 di tre sistemi P.1HH (6 velivoli e 3 ground control station) in configurazione ISR (Intelligence, Surveillance and Reconnaissance). 

Carlo Logli, Amministratore Delegato di Piaggio Aerospace, ha definito la partneship con l’Aeronautica Militare Italiana come fondamentale per lo sviluppo del primo UAS MALE (Medium Altitude Long Endurance) europeo, un risultato di rilievo reso possibile dal costante impegno dell'azienda, dal sostegno continuo del Ministero della Difesa e degli azionisti, e dalla collaborazione con alcune eccellenze dell’alta tecnologia italiana, prima tra tutte Finmeccanica-Selex ES. Il P.1HH è un sistema unmanned progettato per rispondere alla crescente domanda di sicurezza del mercato; derivato dal celebre P.180, il più rapido ed efficiente turboprop del mondo, con oltre 800.000 ore di volo in oltre 20 anni di servizio, si posizione nella fascia alta degli UAS MALE a pilotaggio remoto. Il sistema è composto da un velivolo a pilotaggio remoto (UAV) capace di decollo e atterraggio automatico (ATOL Automatic Take Off and Landing), da una Ground Control Station e da uno pacchetto di sistemi integrati di navigazione e missione. 

P.1HH al salone IDEX 2015
La stazione di terra è collegata al velivolo attraverso un sistema di comunicazione, in linea di vista (Line of Sight - LoS) o via satellite (Beyond Line of Sight - BLoS); il sistema di controllo, di gestione dei dati di missione e di gestione del segmento di terra sono basati sull’innovativo SkyISTAR di Selex ES, piattaforma per missioni ISR (Intelligence Surveillance Reconnaissance) in grado di operare in situazioni che vanno dagli attacchi terroristici all’immigrazione illegale, alla protezione delle zone economiche esclusive (EEZ), alle infrastrutture e siti critici. Il P.1HH raggiungere la quota di 13.700 metri ed ha una permanenza in volo di oltre 16 ore. I sistemi di controllo e gestione del velivolo P.1HH, così come la sua comunicazione dati e la stazione di terra, sono stati sviluppati in cooperazione con Finmeccanica-Selex ES. Per quanto rigurada la fase di sviluppo, il Prototipo 001 sta conducendo presso la base di Trapani Birgi un’ampia campagna di prove di volo che dovrebbero portare entro breve alla certificazione. Piaggio Aerospace sta, inoltre, sviluppando una gamma di configurazioni operative che dovrebbero soddisfare le esigenze specifiche di ogni cliente. (IT log defence) Foto: Piaggio Aerospace