venerdì 15 maggio 2015

Israele: Patriot e corvette Sa'ar per proteggere giacimenti offshore

Patriot Pac-2
La Germania fornirà entro breve quattro battaglioni MIM-104 Patriot PAC-2 alle Forze di Difesa Israeliane (IDF): dettagli sull'operazione sono stati resi noti dal ministro della Difesa israeliano, Moshe Ya'alon, e dall'omologo tedesco, Ursula von der Leyen, durante una conferenza stampa congiunta tenutasi l'11 maggio scorso presso la base militare HaKirya di Tel Aviv. La notizia, pubblicata dal quotidiano israeliano Haaretz, precisa che l'accordo riguardante i sistemi di Difesa Aerea prodotti dall'azienda statunitense Raythen rientra nel programma di aiuti militari stipulato tra i due Paesi. Oltre alle batterie PAC-2, Israele riceverà nei prossimi cinque anni quattro corvette lanciamissili classe Sa'ar 5, navi che verranno utilizzate nel piano di protezione stabilito da Israele per le piattaforme di perforazione di gas naturale nel Mediterraneo orientale.

Mappa perforazioni nel
Mediterraneo orientale
L'accordo, garantito da un'impegno formale del governo tedesco per US$ 128 milioni, ha un valore totale di US$ 490 milioni, ed è stato firmato del Direttore generale del Ministero della difesa israeliano, Generale Aluf Dan Harel, e dall'Amministratore Delegato di ThyssenKrupp Marine Systems, Andreas Burmester. Vertici della Marina Militare Israeliana (Heil HaYam HaYisraeli) hanno recentemente affermato che le piattaforme israeliane offshore sarebbero sottoposte alla continua minaccia di Hezbollah. Secondo l'intelligence israeliano, i miliziani del gruppo sciita libanese disporrebbero, infatti, di almeno tre tipo di missili con gittata superiore al 200 km (M-600, Zelzal-2 e Scud-D) e di imbarcazioni veloci capaci di raggiungere in poche ore le zone di perforazione site a sud-est di Cipro. (IT log defence) Foto: Haaretz (Ancho Gosh/Jini), OffshoreEnergyToday.com