domenica 3 maggio 2015

RPG-30 venduto anche all'estero

RPG-30 Bazalt
Il lanciarazzi anticarro RPG-30 "Kryuk" (7P53) sviluppato dall'azienda russa Bazalt è stato reso disponibile per la vendita all'estero; la notizia, pubblicata dalla rivista specializzata IHS Jane's, è stata data dagli stessi dirigenti russi a margine del Latin America Aerospace and Defence International Exhibition (LAAD), l'edizione 2015 dell'importante Salone Sudamericano dedicato alla difesa e alla sicurezza che si è svolto a Rio de Janeiro dal 14 al 17 aprile. Denominato "Abrams killer", l'RPG-30 è stato disegnato come sistema d'arma contro mezzi muniti di corazza protettiva attiva (APS); lungo 1,135 m e con un peso di 10,3 kg, il lanciatore è composto da due tubi di lancio sovrapposti, uno con diametro più grande per granate PG-30 anticarro al alto potenziale esplosivo da 105 mm e un più piccolo per razzi esca da 42 mm che attivano il sistema APS. 


RPG-30 sequenza di lancio
Secondo i tecnici Bazalt, la vera novità del sistema d'arma è la funzione del razzo esca che, una volta lanciato aprirebbe nell'APS una finestra di inattività di circa 0,2-0,4 secondi, tempo necessario prima che la protezione si prepari ad un nuovo attacco e spazio temporale sufficiente affinché la PG-30, lanciata in successione a 120 m/s sulla stessa traiettoria del missile, penetri le difese del carro armato. Granata autopropulsa del tipo High Explosive Anti-Tank (HEAT), la PG-30 può penetrare un'armatura reattiva corazzata con oltre 600 mm di laminati compositi, muri in mattoni di più di 2 metri di spessore o pareti in cemento armato di 1,5 metri. Il sistema di lancio ha un range di puntamento di 200 m e può centrare con un colpo diretto un target di 2 m posto a 150 m di distanza. (IT log defence) Foto: stampa russa