martedì 30 giugno 2015

I piloti israeliani del futuro addestrati sull'M-346

Alenia Aermacchi M-346 
Le Forze aeree israeliane (IAF) hanno assegnato il grado di ufficiale al primo gruppo di cadetti che ha completato il periodo di addestramento iniziale sul nuovo addestratore Alenia Aermacchi M-346. La cerimonia, tenutasi il 23 giugno scorso, si è svolta presso la base aerea di Hatzerim, 10 km ad ovest di Be'er Sheva, nel sud di Israele. Denominato Lavi, traduzione ebraica di "Leone", l'M-346 era stato consegnato al Comando delle Scuole nel luglio 2014, con due esemplari dichiarati operativi nel gennaio scorso. Secondo i vertici delle IAF, il velivolo, destinato a sostituire entro breve tempo le precedenti piattaforme da addestramento, permette ai cadetti di raggiungere un livello di formazione fino ad ora insperato, abituando i piloti alle tecnologie utilizzate sui caccia di quinta generazione e migliorando in modo significativo la capacità di far fronte ai più sofisticati sistemi aria-aria in e terra-aria in circolazione, compresi i SAM utilizzati dalle forze iraniane e siriane e dal gruppo libanese Hezbollah. IAF, che prevede di ricevere il primo Lockheed Martin F-35A Joint Strike Fighter entro la fine del 2016, ha acquistato trenta M-346 per rimpiazzare gli ormai datati TA-4 Sky-Hawks. (IT log defence) Foto: Alenia Aermacchi