mercoledì 8 luglio 2015

Iran: operativo il radar a lungo raggio Ghadir

Long Range Radar Ghadir
Si è tenuta sabato scorso presso la base militare di Ahaz la cerimonia di inaugurazione del  nuovo sistema radar a lungo raggio Ghadir; la notizia, diramata dall'agenzia di stampa MEHR, precisa che all'evento  hanno preso parte il Generale di Brigata Farzad Esmaeili, Comandante della Difesa Aerea iraniana (Khatam al-Anbia Air Defence Base), e numerose personalità inquadrate nel Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica (IRGC). Costruito interamente in Iran, il Ghadir è stato progettato per identificare bersagli aerei, droni stealth, missili da crociera e missili balistici, nonché satelliti a bassa quota. Radar 3D che opera fino a 100 km di altitudine in un range di 360°, il Ghadir è dotato di oltre 100 antenne ed è in grado di rilevare e monitorare aeromobili e missili balistici rispettivamente a 600 e  1.100 km di distanza. Teheran ha iniziato a sviluppare una sua difesa aerea da quandogli  Stati Uniti e Israele hanno definito possibile un'azione militare contro l'Iran, ipotesi presa in considerazione  dopo la decisione iraniana di innalzare il livello di arricchimento dell'uranio oltre una soglia definita critica per la stabilità dell'intero Medio Oriente. In relazione al radar Ghadir, i funzionari iraniani haano sottolineano che ogni programma relativo agli armamenti militari è comunque realizzato per scopi puramente difensivi e non deve essere percepito come una minaccia per qualsiasi altro paese. (IT log defence) Foto: MEHR