lunedì 6 luglio 2015

Russia certa di abbattere gli stealth USA

S-350E Vytiaz (50R6)
"I bombardieri stealth USAF non possono sfuggire alla difesa aerea russa"; la notizia, pubblicata dal quotidiano moscovita Gazeta.ru, è relativa alle dichiarazioni del comandante delle forze anti-aeree russe, Generale Sergei Babakov,  che ai microfoni dell'agenzia di stampa Interfax ha spiegato come i SAM russi siano oggi in grado di intercettare ed abbattere qualsiasi tipo di aereo statunitense, dai bombardieri strategici transonici Northrop Grumman B-2 Spirit ai bombardieri tattici da attacco al suolo Lockheed Martin F-117 Nighthawk. Secondo Babakov anche i vecchi R-118 sarebbero in grado di identificare e colpire un F-117 e per i tecnici russi i così detti aerei "invisibili" non sarebbero altro che una trovata pubblicitaria . Parlando dei nuovi razzi destinati al sistema di difesa aerea a medio raggio S-350E Vytiaz (50R6), Babakov ha  sottolineato che i missili, più piccoli ed agili dei precedenti,  sono in grado di raggiungere quote e distane superiori a quelle fino ad ora ottenute. Il comandante della difesa aerea russa ha, inoltre, confermato che i test su missili a lungo raggio realizzati per il sistema anti-aereo di nuova generazione S-400 Triumf (SA-21 Growler) sono ormai quasi al termine. Per l'aggiornamento e ammodernamento del 70% del suo arsenale e per lo sviluppo di nuovi sistema d'arma il Cremlino ha approvato per la Difesa un programma da US$ 325 miliardi che dovrebbe concludersi entro il 2020. (IT log defence) Foto: militaryrussia.ru