domenica 13 settembre 2015

IA valuta il fucile d'assalto Excalibur

Excalibur  Mark-I
L'esercito indiano (IA) valuterà entro la fine del 2015 duecento fucili d'assalto Excalibur Mark-I 5.56 x 45 mm, arma destinata a sostituire l'Indian Small Arms System (ISAS) progettato negli anni Ottanta da Armament Research and Development Establishment (ARDE). Secondo quanto pubblicato dalla rivista specializzata IHS Jane's, il Ministero della Difesa indiano sarebbe intenzionato ad acquistare 600 mila Excalibur e l'affare avrebbe un valore totale di circa INR 36 miliardi (US$ 541 milioni). L'esercito di Nuova Delhi ha optato per il fucile d'assalto indiano dopo aver bocciato le offerte presentate dalle quattro aziende straniere che aveano risposto alla gara indetta dal Dipartimento della Difesa nel 2011 (Beretta, Colt, IWI e Ceska). Nato per riempendo in questo modo un vuoto operativo che perdura ormai da oltre quattro anni, l'Excalibur è un fucile d'assalto disegnato e realizzato dalla Ishapore Rifle Factory (IRF), azienda controllata dal governo attraverso la holding Ordnance Factory Board's (OFB). 

Completamente automatico a recupero di gas, l'Excalibur è dotato di un calcio ripiegabile e di un caricatore in policarbonato da 20/30 colpi; pesa 4,03 kg (3,81 kg senza caricatore) ed è lungo 895 mm (665 mm con il calcio ripiegato). Oltre al selettore per il tiro ordinario/automatico per colpo singolo o raffica controllata o continua, il fucile si avvale di una slitta Picatinny per l'integrazione veloce di moderne ottiche, di attacchi per i sensori e di un supporto pieghevole a due bracci (bipiede) per il tiro di precisione in posizione prona. L'Excalibur ha un tiro utile effettivo di 400 m e spara con una cadena di tiro di 650-700 colpi/minuto. IA è, inoltre, senza una carabina da combattimento ravvicinato (close quarters battle - CQB) dal 2010, da quando non ha più prodotto su licenza il fucile mitragliatore Sterling 1A1 calibro 9 mm. I vertici dell'esercito devono, infatti, ancora decidere l'esito della gara indetta nel 2010 per 44.618 CQB; le prove delle armi per le quali è stata presentata l'offerta (Beretta ARX 160, IWI Galil ACE e Colt M4) si sono concluse nel 2013. (IT log defence) Foto: IRF