giovedì 24 settembre 2015

T-50 Golden Eagle per Thai Air Force

T-50 Golden Eagle
Seul fornirà alla Thailandia quattro jet supersonici T-50 Golden Eagle, addestratore avanzato monomotore nato alla fine degli anni novanta dalla collaborazione tra l'industria aeronautica K.A.I. (Korean Aerospace Industries) e il colosso statunitense Lockheed Martin. La notizia, pubblicata dal quotidiano sudcoreano Korea Herald, precisa che l'affare ha un valore di US$ 110 milioni e che la consegna sarà effettuata entro marzo 2018.  I quattro KAI T-50 sono i primi di una flotta di 24 addestratori avanzati che Bangkok ha intenzione di acquistare nei prossimi sei mesi; il governo ha, infatti, approvato un piano di ammodernamento della Thai Air Force che prevede la sostituzione degli Aero L39 Albatros con velivoli di quarta generazione. Se KAI  dovesse aggiudicasi l'intero pacchetto, l'affare potrebbe toccare la cifra di US$ 800 milioni, il più grande contratto con l'estero che l'azienda coreana abbia mai sottoscritto per questo modello. 

Utilizzato dalla Republic of Korea Air Force (RoCAF), il T-50 Golden Eagle è spinto da un motore turboventola General Electric F404 con postbruciatore che genera una spinta di 53-79 kN e una velocità massima di Mach 1,4 (1.600 km/h); il velivolo garantisce un'autonomia di oltre 1.800 km e una quota di tangenza massima di 16.760 m. Nella variante da attacco leggero viene armato con un cannone M197 da 20 mm e con bombe a caduta libera Mk 82 da 500 lb o Mk 83 da 1000 lb e missili aria-aria AIM-9 Sidewinder o AIM-120 AMRAAM.  Korean Aerospace Industries e Lookheed  Martin stanno, inoltre, partecipando con il T-50 Golden Eagle alla gara da US$ 10 miliardi indetta da US Air Force per il programma T-X, circa 350 addestratori avanzati che tra il 2017 e il 2023 andranno a sostituire i Northrop T-38 Talon in servizio ormai dal 1961. (IT log defence) Foto: defensenews.com