domenica 8 novembre 2015

Israele converte i Merkava in APC

Namer
Le Forze di Difesa Israeliane (IDF) hanno dato il via alla conversione dei tank da combattimento Merkava Mk 2 in una nuova serie di mezzi blindati per il trasporto truppe (APC). La notizia, pubblicata dal quotidiano online Ynet, precisa che il prototipo del cingolato, sviluppato dagli ingegneri dell'IDF Armament Corps, è l'ultimo di una serie di tentativi deciso dai vertici militari per rimodernare il parco APC costituito da migliaia di M 113 in servizio dagli anni Settanta. I nuovi blindati sono destinati ad operare come mezzo per il trasporto truppe e per il supporto logistico in zone di combattimento, per le operazioni di evacuazione feriti  e come posto comando; i vertici IDF ritengono che l'M113 non sia più in grado di operare in aree come la Striscia di Gaza e il Libano, dove la minaccia è ormai costituita da missili perforanti capaci di arrecare gravissimi danni alla corazza da 35 mm dei vecchi blindati statunitensi. Nulla si sa circa il numero totale di tank Merkava Mk 2 da convertire, mentre è ormai chiaro che la fase di produzione del nuovo APC sarà seguita dal Centro IDF per la manutenzione e il restauro e che la sua realizzazione non andrà ad inficiare il programma Namer, il veicolo da trasporto truppe entrato in servizio nel 2008 con il corpo corazzato israeliano che utilizza lo scafo del Merkava Mk IV equipaggiato con il sistema di protezione attiva Trophy progettata dall'industria di sistemi d'arma e tecnologie militari Rafael Advanced Defense Systems Ltd. (IT log defence) Foto: israeli-weapons.com