martedì 5 gennaio 2016

Lockheed Martin agguanta contratto miliardario per il C-130J

C-130J Super Hercules
Lockheed Martin ha annunciato un contratto pluriennale per la vendita di 78 C-130J Super Hercules alle Forze armate USA; l'affare, del valore di US$ 5,3 miliardi, prevede l'acquisizione da parte della US Air Force (USAF) di 30 MC-130J, 13 HC-130J e 29 C-130J-30. Sei invece i KC-130J destinati al US Marine Corps (USMC) e cinque gli HC-130J che la Guardia Costiera potrebbe ottenere grazie a un'opzione prevista dal contratto. Secondo quanto dichiarato dai vertici della società, lo scorso dicembre il Pentagono aveva assegnato più di US$ 1 miliardo come anticipo per i primi 32 velivoli; la consegna degli aerei è comunque prevista per il quinquennio 2016-2020. 

L'accordo  con il Dipartimento della Difesa rappresenta una vittoria importante per la Lockheed Martin, soprattutto dopo i preoccupanti tagli alla spesa annunciati dal Pentagono che al contrario, proprio grazie all'assegnazione di appalti pluriennali, riuscirebbe comunque ad ottenere significativi risparmi sulla spesa corrente. Il C-130J Super Hercules è un turboelica da trasporto tattico spinto da quattro Rolls-Royce AE 2100D3 con potenza unitaria di 3.458 kW (4.637 shp). Scelto da 16 nazioni e 19 operatori diversi, è stato largamente impiegato dall'USAF e dall'USMC in Iraq ed in Afghanistan; alcuni Super Hercules sono stati schierati in supporto all'Operazione statunitense Odyssey Down e a quella NATO Unified Protector durante la Guerra Civile Libica del 2011. Dal primo volo, avvenuto il 5 aprile 1996, ha al suo attivo più di 1,3 milioni di ore di volo. (IT log defence) Foto: Lockheed Martin