domenica 17 aprile 2016

Iran annuncia produzione esplosivo octogen

Octogen - HMX
Secondo quanto pubblicato la settimana scorsa dall'agenzia di stampa Fars News, il ministro della Difesa iraniano, Hossein Dehqan, ha annunciato l'intenzione della Repubblica Islamica di produrre una sostanza ad alto peso molecolare a base di ciclotetrametilentetranitroammina (RDX, T4), esplosivo molto potente ed insensibile agli urti conosciuto anche con il nome di High Molecular weight (HMX) o di ottogene (octogen). La notizia, resa nota durante la cerimonia di inaugurazione di un nuovo impianto per la produzione di questo tipo di esplosivi aperto a Teheran, dimostra come l'Iran punti ad acquisire un know-how sufficiente a ridurre la dipendenza da fonti esterne. A riguardo il ministro Dehqan ha, infatti, lamentando il fatto che l'Occidente sta cercando di impedire ogni forma di collaborazione tecnica tra l'Iran e gli altri paesi, affermazione che va di pari passo con quanto dichiarato la settimana precedente dalla Guida Suprema Ayatollah Khamenei, e cioè che gli Stati Uniti e i suoi alleati si stanno dimostrando scarsamente affidabili. L'Iran utilizzerebbe, comunque, l'Octogen per soli scopi militari, produzione di detonatori per ordigni nucleari, esplosivo al plastico e come sostanza esplosiva per aumentare la penetrazione e il potere distruttivo delle testate che armano i missili balistici in dotazione alle Forze aerospaziali del Corpo delle Guardie della rivoluzione islamica. L'HMX è una nitroammina, composto cristallino particolarmente stabile e molto simile all'RDX. Grazie ad una velocità di detonazione di 9150 m/s è, dopo gli esplosivi di ultima generazione (CL-20/HNIW e ONC), una delle sostanze esplosive più potenti che sia mai state realizzate. (IT log defence) Foto: prvaiskra-namenska.com