venerdì 20 maggio 2016

Collaudo Gripen E verso la fase finale

Saab JAS 39 Gripen E
Il 18 maggio scorso Saab Group Defence and Security ha presentato al pubblico il nuovo caccia multi ruolo JAS 39 Gripen E; per l'occasione è stato utilizzato il primo dei tre prototipi costruiti dall'azienda negli impianti di produzione di Linköping, il velivolo 39-08. Alla cerimonia hanno partecipato il ministro della Difesa svedese, Peter Hultqvist, il Capo di Stato Maggiore della Swedish Air Force (SWAF), Maggior Generale Mats Helgesson, e il comandante delle Forze Aerea brasiliane,Tenente-Brigadeiro Nivaldo Luiz Rossato, oltre ai vertici della Saab, ai rappresentati del mondo dell'industria e a numerose personalità politiche e militari. 

Durante l'incontro con la stampa il presidente ed amministratore delegato (CEO) di Saab Defence, Håkan Buskhe, ha ricordato l'importanza del traguardo raggiunto e la soddisfazione nel portare a termine un programma nato solo nel febbraio 2013. Rispetto al Gripen C/D il JAS 39 E/F presenta numerosi miglioramenti, sia in termini di avionica che di prestazioni: adottato il più potente motore General Electric F414G e un set di sensori più sofisticati, tra cui un nuovo radar avionico a scansione elettronica (AESA – Active Electronically Scanned Array). Aggiornati i sistemi di volo e di guerra elettronica, il dispositivo di ricerca, scoperta e inseguimento degli obiettivi (IRST - Infra Red Search and Tranck), i sistemi di comunicazione, la tecnologia data/link e l'interfaccia uomo/macchina, la capacità di carico armamenti e la quantità di carburante a bordo. Le consegne del nuovo caccia svedese inizieranno nel 2019, con il primo lotto di velivoli destinati a Svezia e Brasile. Attualmente il JAS 39 Gripen C/D è utilizzato dalle Forze aeree di Svezia, Sud Africa, Repubblica Ceca, Ungheria e Thailandia; il velivolo è stato, inoltre, selezionato dalla Slovacchia e dal Botswana. (IT log defence) Foto:Saab