domenica 3 luglio 2016

Cantiere Navale Vittoria sbarca in sudamerica

C.845 offshore Patrol Vessel P580
Il Cantiere Navale Vittoria ha firmato il mese scorso un accordo di collaborazione con SIMA Perù S.A., società pubblica con sede a Callao che si occupa di cantieristica e di progettazione, costruzione e manutenzione delle unità navali della Marina de Guerra del Perù. L’intesa prevede l’analisi e lo sviluppo di progetti per la costruzione di navi dagli elevati standard tecnologici e che rispondano alle esigenze e alle peculiarità geologiche del Paese. Oltre a collaborare con il Ministero della Difesa peruviano, SIMA è impegnata da qualche anno in un ambizioso progetto di modernizzazione delle strutture produttive, un piano iniziato con i lavori di estensione del sito di Callao che dovrebbe proseguire con l'aggiornamento dei cantieri di Chimbote e di Iquitos, il più importante sito navale dell'Amazzonia peruviana. 

Secondo quanto dichiarato dai vertici dell'azienda sudamericana, la partnership con il Cantiere Navale Vittoria sarebbe stata voluta per l’esteso background internazionale e per l'esperienza che la società italiana conta nella progettazione e costruzione di unità paramilitari e militari, con particolare attenzione per le unità Search and Rescue (SAR), per le unità destinate ad interventi di soccorso in situazioni di emergenza (come l’assistenza in zone isolate a seguito di alluvioni o terremoti), per i mezzi da sbarco e per gli intercettori e le Fast Attack Craft, unità destinate al controllo e alla repressione dei traffici marittimi illegali. Oltre a segnare  l’ingresso del Cantiere Navale Vittoria nel mercato sudamericano, per l'azienda di Adria l’accordo con SIMA Perù rappresenta anche una nuova prospettiva industriale: non soltanto costruire nuove imbarcazioni, ma anche progetti che coinvolgono centri di ricerca nazionali ed internazionali, con il trasferimento delle conoscenze e competenze tecnologiche attraverso mirati accordi di cooperazione. (IT log defence) Foto: Cantiere Navale Vittoria