sabato 4 marzo 2017

UAE e Russia sviluppano nuovo caccia

MiG-29
La riluttanza di Washington ad includere gli Emirati Arabi Uniti (UAE) nella lista dei possibili fruitori del caccia USA di quinta generazione F-35 potrebbe spingere Dubai nelle braccia della Russia. Secondo quanto diramato dal canale televisivo Fox News, lo stato arabo starebbe infatti optando per la realizzazione di un caccia di nuova generazione con il gruppo industriale Russian Aircraft Corporation (RAC), azienda aerospaziale nata dalla ristrutturazione dell'OKB-155 Mikoyan and Gurevich Design Bureauil (MiG). La notizia confermerebbe quanto già anticipato all'agenzia di stampa TASS dal capo della compagnia di stato Rostec, Sergey Chemezov: a febbraio, il CEO del gruppo che controlla l'export hi-tech russo del settore difesa aveva parlato di un piano UAE-Russia per lo sviluppo congiunto  di un caccia di quinta generazione basato sul MiG-29  e di una fase operativa della durara di 7-8 anni che dovrebbe iniziare nel 2018. Russia e UAE avrebbero già sottoscritto un protocollo di intesa che ricalcherebbe quello firmato da Mosca e Nuova Delhi per la co-produzione della versione export del T-50. Come aerei da combattimento, Dubai dispone di una flotta di Lockheed Martin F-16E/F Desert Falcon (55+25) e di una flotta di Dassault Mirage 2000 EAD/RAD/ DAD/9/9D (68), oltre che  di un reparto di Thrush/Iomax S2R-T660 Archangel (23+24 ordinati). Inoltre, sulla base aerea di Al Dhafra staziona un contingente USAF equipaggiato con caccia da superiorità aerea  Lockheed Martin/Boeing F-22 Raptor. (IT log defence) Foto: Russian Aviation