domenica, giugno 24, 2018

Presentata la partnership tra Ansaldo Energia e Leonardo per la Cyber Security delle infrastrutture strategiche

Negli ultimi anni, le infrastrutture e le reti elettriche sono state proiettate in una trasformazione tecnologica vertiginosa verso una intelligenza distribuita e controllata da remoto tramite sistemi informatici. L’industria energetica è sempre più consapevole dei rischi originati da questo nuovo modello, che suggeriscono di adottare strumenti efficaci di protezione contro la possibilità di attacchi esterni. L’Osservatorio Nazionale per la Cyber Security, Resilienza e Business Continuity delle Reti Elettriche, in particolare, ha contribuito a promuovere l’impegno alla creazione di standard e strumenti per rafforzare tale protezione e rendere la Cyber Security una realtà diffusa presso il mondo della ricerca universitaria, i governi nazionali e l’industria. In tale contesto, Ansaldo Energia, società leader nel settore della Power Generation, ha dato impulso al suo processo di trasformazione digitale finalizzato all’applicazione sui propri prodotti e relativi processi di tutte le principali tecnologie del Piano Industria 4.0.


Per garantire la resilienza dei propri impianti produttivi e di quelli dei suoi clienti rispetto alle crescenti minacce provenienti dall’ecosistema digitale, Ansaldo Energia ha individuato in Leonardo - leader globale nei settori Aerospazio, Difesa e Sicurezza – il partner con il quale sviluppare e proporre al mercato soluzioni tecnologiche erogabili anche sotto forma di servizi. Nell’ambito di questa collaborazione, Leonardo metterà a disposizione le proprie competenze nel settore della cyber security per la protezione delle infrastrutture critiche e fornirà soluzioni in grado di garantire la cyber resilienza e la sicurezza fisica e logica dei sistemi energetici. Particolare sostegno sarà fornito per il progetto Lighthouse Plant di Ansaldo Energia. Leonardo supporterà la continua evoluzione e innovazione dei servizi offerti, operando come System Integrator di tecnologie proprie e di altri partner. L’accordo consentirà inoltre ad Ansaldo Energia e Leonardo di collaborare su progetti innovativi, tra questi la realizzazione di un centro di competenza Industria 4.0 in Liguria rivolto ai gestori di infrastrutture critiche nel settore dell’energia. Il costituendo “Centro di Competenza Start 4.0 per la Sicurezza ed Ottimizzazione delle Infrastrutture Strategiche”, che vede coinvolti la Regione Liguria con la sua in-house Liguria Digitale, enti di ricerca e formazione attivi in Liguria quali CNR, Unige, IIT, e altre significative realtà del territorio tra le quali RINA e Iren, è tra gli otto 'Centri di Competenza' selezionati dal Mise per ottenere finanziamenti nell'ambito di Industria 4.0.
La missione di Start 4.0 sarà quella di sviluppare nuove conoscenze, identificare soluzioni tecniche/tecnologiche adeguate, sviluppare sperimentazione e validare metodiche, avviare una struttura di formazione permanente sui processi di sicurezza delle Infrastrutture Strategiche 4.0 e delle loro interdipendenze interne (tra Infrastrutture Strategiche 4.0) ed esterne (tra le diverse tipologie di Infrastrutture Strategiche operative) nei domini applicativi identificati (Energia, Trasporti, Idrico, Produttivo, Porto) e la loro ottimizzazione evolutiva al fine di mappare compiutamente i rischi e le soluzioni protettive sia nei confronti di effetti locali sia in configurazione di effetti domino.
Grazie a tale riconoscimento oggi la Liguria rappresenta l’unica regione con un eco-sistema collaborativo articolato sul Digital Innovation Hub di Confindustria Liguria, il Centro di Competenza Start 4.0 e il Lighthouse Plant di Ansaldo Energia indirizzato dal MISE nel Piano Industria 4.0.
La presentazione dell’accordo ha visto la presenza e il benvenuto di Andrea Benveduti, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Liguria, e di Giuseppe Zampini, Presidente di Confindustria Liguria. Sono entrati nel merito dell’accordo Luca Manuelli, Chief Digital Officer di Ansaldo Energia, e Giorgio Mosca, Director Strategy & Technologies – Security & Information Systems Division di Leonardo. Hanno portato poi il proprio contributo Paola Girdinio, Presidente Osservatorio Nazionale per la cyber security, resilienza e business continuity delle reti elettriche, Sonia Sandei, Head of Distributed Generation Sales di Enel X, Tiziano Salmi, Chief Information Officer di Iren, Raimondo De Laurentiis, Business Development Director Power di RINA, e Roberto Marcialis, Responsabile Area della Ricerca di Genova del CNR. (Comunicato stampa Leonardo)