mercoledì 19 luglio 2017

Tra USA e Iran sale la tensione

Tra Teheran e Washington torna a salire la tensione: alla base dello scontro le nuove sanzioni imposte dagli Stati Uniti per il programma iraniano sui missili balistici e per il sostegno degli ayatollah alle organizzazioni considerate terroristiche. La notizia, diramata dall'agenzia di stampa Reuters, precisa che il Dipartimento di Stato americano punta il dito contro diciotto enti o persone che a vario titolo avrebbero sostenuto il piano iraniano di sviluppo degli armamenti o avrebbero garantito aiuti al regime siriano di Assad, ai ribelli Houthi in lotta contro il governo yemenita sostenuto dall'Arabia Saudita, a movimenti estremisti quali Hezbollah e Hamas o a gruppi terroristici legati alla jihad palestinese. Immediata la replica di Teheran che,secondo quanto riferisce l’agenzia ufficiale Irna, definisce quello degli Stati Uniti un "atto improprio" che "impone sanzioni illegali".


Filippine pronte a ricevere i Cessna 280B ISR

Cessna 208B ISR Grand Caravan
Entro due settimane gli Stati Uniti dovrebbero consegnare alle Forze armate filippine(AFP) due Cessna 208B equipaggiati per missioni ISR (Intelligence, Sorveglianza e Ricognizione). La notizia, pubblicata dal quotidiano online Philstar Global, precisa che i velivoli verranno impiegati in supporto alle truppe impegnate nelle operazioni anti ISIS nella regione meridionale dell'isola di Mindanao. Già utilizzata in Chad, Camerun e Niger, la variante ISR del Cessna 208B prevede un sensore elettro-ottico e altri dispositivi di sorveglianza, oltre ad un sistema avionico digitale integrato Garmin G1000 e ad un sistema di controllo del volo GFC700. Le Forze aeree filippine (PAF) impiegheranno il velivolo in sostituzione dell'ormai obsoleto Rockwell OV-10B Bronco e del Korea Aerospace Industries (KAI) FA-50, momentaneamente sospeso dal servizio dopo l'incidente occorso durante un raid contro i gruppi islamici che combattono nei pressi della città di Marawi, un caso di "fuoco amico" nel quale sono rimasti uccisi due soldati filippini. I Cessna 208B Gran Caravan sono stati equipaggiato per le missioni ISR dalle società statunitensi L-3 Communication Systems-West e North American Surveillance Systems grazie ad due contratti da US$ 14 milioni e US$39 milioni sottoscritto con gli Stati Uniti nel 2014. (IT log defence) Foto: Airliners.net/ Steve Brimley

martedì 18 luglio 2017

Bombardieri cinesi sorvolano stretto di Miyako

Xian H-6K
Giovedì scorso sei bombardieri cinesi a lungo raggio Xian H-6K hanno sorvolato lo stretto di Miyako, tratto di mare che divide le isole giapponesi di Okinawa da quella di Miyako, nel Mar Cinese Orientale. Secondo fonti di stampa internazionale, il Ministero della Difesa giapponese avrebbe dichiarato che i bombardieri non hanno violato lo spazio aereo giapponese; come precauzione la Forza aerea di autodifesa giapponese (JASDF) avrebbe comunque risposto con lo scramble di due Mitsubishi F-15J Eagle, intercettori decollati con ogni probabilità dalla base aerea di Naha. Da tempo teatro di un'aspra disputa territoriale tra Cina e Giappone, disputa che comprende la sovranità sul piccolo arcipelago delle isole Senkaku, conosciute in Cina come isole Diaoyu, lo stretto di Miyako rappresenta per la Marina dell'Esercito Popolare di Liberazione (PLAN) uno dei principali cancelli di accesso all'Oceano Pacifico. Nel biennio 2015-2016 JASDF ha effettuato più di duemila scramble: gli intercettori giapponesi hanno effettuato 873 decolli nell'anno 2015 e 1.168 nell'anno 2016. (IT log defence) Foto: China Money Report

venerdì 14 luglio 2017

Leonardo: nuovo contratto per la protezione dei velivoli Eurofighter Typhoon della RAF

Eurofighter Typhoon
Leonardo ha accolto con soddisfazione la firma del contratto fra NETMA (NATO Eurofighter and Tornado Management Agency) e il consorzio Eurofighter (BAE Systems, Leonardo, Airbus Defence & Space) per l’aggiornamento del sistema di protezione “Pretorian” dei velivoli Eurofighter Typhoon del Regno Unito. Il contratto, della durata di due anni e del valore di 45 milioni di euro (40 milioni di sterline), prevede l’ammodernamento del sistema in linea con nuovi requisiti operativi della Royal Air Force. Il contratto comprende la fornitura di Leonardo, l’attività di integrazione a cura di BAE Systems e i successivi test che saranno effettuati dal Ministero della Difesa. L’accordo rientra nel quadro di un miglioramento continuo delle capacità operative di identificazione e contrasto delle minacce dei Typhoon britannici.  

Cantiere Navale Vittoria consegna unità SAR alla capitaneria croata

Motovedetta SAR RH 10 ZD
Cantiere Navale Vittoria ha consegnato alla Kapetanija (Capitaneria) croata una nuova unità SAR (Search and Rescue), imbarcazione dedicata alle attività di soccorso e recupero in mare. Il cantiere di Adria aveva vinto nel 2016 una gara internazionale indetta dal ministero del Mare, dei Trasporti e delle Infrastrutture della Croazia. Il valore della commessa è di circa 1,3 milioni di euro. La cerimonia di consegna si è svolta mercoledì scorso nel porto di Zara alla presenza delle autorità civili e militari locali e dello stesso ministro croato Oleg Butković.

Al via lavori per nuova unità anfibia multiruolo (LHD)

Landing Helicopter Dock (LHD)
Il 12 luglio scorso si è svolta presso lo stabilimento stabiese di Fincantieri la cerimonia per il taglio della prima lamiera che dà il via ai lavori dell’unità anfibia multiruolo Landing Helicopter Dock (LHD). La nuova unità, che rientra nel piano di rinnovamento delle linee operative delle unità navali della Marina Militare, deciso dal Governo e dal Parlamento e avviato nel maggio 2015, sarà consegnata nel 2022. Oltre alla realizzazione della LHD, il programma pluriennale prevede la costruzione di sette Pattugliatori Polivalenti d’Altura (PPA), con ulteriori tre in opzione, e la realizzazione dell’unità di supporto logistico (LSS) "Vulcano". La LHD sarà certificata da RINA Services, questo in accordo con le convenzioni internazionali per la prevenzione all’'inquinamento sia per gli aspetti più tradizionali, come quelli trattati dalla Convenzione MARPOL, sia per quelli non ancora cogenti, come la Convenzione di Hong Kong dedicata alla demolizione delle navi.

mercoledì 12 luglio 2017

Washington finanzia missili Patriot alla Romania

Patriot System
Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d'America ha reso nota la decisione del Congresso circa la fornitura di sette sistemi missilistici per la difesa tattica alla Romania. La notizia, diramata dalla Defense Security Cooperation Agency, precisa che si tratta di sette unità Patriot Configuration 3+ complete di radar, stazione di controllo, antenna, stazioni di lancio e centrali elettriche, oltre a 56 missili Patriot MIM-104E Guidance Enhanced Missile-TBM e 168 missili Patriot Advanced Capability-3 Missile Segment Enhancement. Secondo quanto pubblicato dalla stampa internazionale, il contratto, assegnato a Raytheon e Lockheed Martin, non specifica le fasi e i tempi di consegna del lavoro, ma sembra comunque che Bucarest stia cercando di ottenere i sistemi entro il prossimo aprile.