venerdì 22 settembre 2017

Gara per motovedette destinate alla Guardi Costiera: Cantiere Navale Vittoria annuncia ricorso al Consiglio di Stato

Il Cantiere Navale Vittoria (Adria, Rovigo), azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di navi da lavoro e commerciali ed unità militari e paramilitari, prende atto della decisione del Tar del Lazio e annuncia un ricorso al Consiglio di Stato. L'annuncio, diramato dall'ufficio stampa di Cantiere Navale Vittoria, precisa che alla base dell'impugnazione c'è l'annullamento della gara vinta lo scorso novembre dalla società adriese per la fornitura alla Guardia Costiera italiana di 5 unità navali Sar classe 300 (con opzione per ulteriori 10 unità). Il verdetto del Tar arriva a nove mesi dal ricorso dei Cantieri Navali Codecasa Due di Viareggio e 74 giorni dall'ultima udienza. 

lunedì 18 settembre 2017

Missili TOW per l'Arabia Saudita e il Libano

BGM-71 TOW
Raytheon Missile Systems riceverà US$ 32,5 milioni come compenso per la fornitura di missili BGM-71 TOW (Tube-launched Optically-tracked Wire-guided) al Regno dell'Arabia Saudita e alla Repubblica Libanese. La notizia, diffusa dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, è relativa alla modifica del contratto stipulato tra il Pentagono e Raytheon per la vendita di materiale militare alla Forze USA e ai Paesi stranieri che rientrano nella sfera di interesse degli Stati Uniti. I missili verranno prodotti nelle strutture aziendali di Tucson, e Farmington, in Arizona, e il lavoro dovrebbe essere completamento entro il 31 dicembre 2018. Il TOW è un sistema d'arma controcarro a lunga gittata con guida del missile semiautomatica tramite sorgente IR (SACLOS). Lungo 1,17-1,51 m., ha un diametro di 152 mm e pesa 3,9/6,14 kg; il missile vola ad una velocità di 278-320 m/s e ha una gittata di 200-4.500 m. Il sistema BGM-71, gestito da oltre 40 forze armate in tutto il mondo, può essere integrato con diversi veicoli blindati, tra cui i veicoli da combattimento Stryker, Bradley Fighting Vehicle e ITAS High-Mobility Multipurpose Wheeled Vehicle. (IT log defence) Foto: Raytheon.com

Saab vince contratto di manutenzione per le telecomunicazioni delle forze armate svedesi

GlobalEye AEW&C
Saab.com ha firmato con la Swedish Defense Material Administration (FMV ) un contratto di manutenzione per le reti di telecomunicazioni delle forze armate svedesi. La notizia, diffusa dall'ufficio stampa del gruppo industriale svedese, precisa che l'accordo, firmato nel mese di giugno, è valido per il biennio 2017-2018. Il contratto comprende la pianificazione, la progettazione, l'approvvigionamento, l'installazione, l'avvio operativo e la manutenzione delle reti. Saab è da tempo una forza trainante nello sviluppo di servizi avanzati di comunicazione con proposte di qualità che garantiscono una vasta gamma di soluzioni indirizzate al operazioni militari marittime, terrestri ed aeree. L'offerta comprende la tecnologia a banda larga, le soluzioni multi-link avanzate che supportano i livelli di collegamento 11, 16, JRE, VMF e IJMS, i sistemi critici di comunicazione vocale e i sistemi di comunicazione navale completamente integrati. (IT log defence) Foto: Saab.com

domenica 17 settembre 2017

La Cina svela un nuovo elicottero senza pilota

AV500W
L'industria aeronautica cinese Aviation Industry Corp ha presentato il nuovo VTOL UAV AV500W, elicottero a comando remoto utilizzabile in operazioni offensive e in attacchi di precisione contro veicoli blindati per il trasporto truppe e contro mezzi corazzati da combattimento. La notizia, pubblicata dal quotidiano China Daily, precisa che il drone è lungo 7,2 m e pesa circa 450 kg, ha un'autonomia di circa 4 ore e può volare ad una quota di 4.000 metri, con una velocità massima di 170 km/h. Dotato di buona mobilità e di un'elevata capacità di penetrazione, il AV500W presenta un sensibile livello di automazione e un design furtivo; può trasportare equipaggiamenti fino a 160 kg ed è dotato di un pod nel quale è possibile alloggiare un sensore elettro-ottico ad infrarossi (EO/IR) o una mitragliatrice a fuoco rapido. Può essere armato con un ampio set di bombe e con quattro missili guidati aria-superficie capaci di centrare un bersaglio a 5 km di distanza. Portato all'attenzione del pubblico nel 2016, in occasione del China Airshow 2016 di Zhuha), il AV500W viene ora riproposto a Tianjin, con la quarta edizione del China Helicopter Exposition. Secondo il costruttore, i test del velivolo dovrebbero terminare entro fine 2017 e l'azienda potrebbe partire con la produzione in serie nel 2018. Aviation Industry Corp sta intanto sondando il mercato internazionale, ma sembra certo che il principale punto di riferimento rimane il Medio Oriente e tutti quei paesi afflitti dal problema del terrorismo. (IT log defence) Foto: Air Recognition


sabato 16 settembre 2017

Bahrain acquistare 19 combattenti F-16V ed aggiorna la flotta F-16

Il Dipartimento di Stato americano ha approvato la vendita di diciannove caccia multiruolo F-16 Block 70/72 (F-16V) al Regno del Bahrain; al costo dell'operazione, stimata in US$ 2,785 miliardi, va aggiunto un contratto da US$ 1,082 miliardi che Manama sottoscriverà con Lockheed Martin per l'aggiornamento di venti F-16 Block 40 alla configurazione F-16V. Il governo del Bahrain ha, inoltre, chiesto la possibile vendita di numerose parti di ricambio, di motori e di apparecchiature di comunicazione sicure, di un sistema di pianificazione missioni, di un simulatore di volo e di una serie di sistemi connessi all'ampio spettro di armamenti utilizzabili con l'F-16V (missili e bombe). Per ultimo, l'appaltatore dovrà fornire tutti i servizi legati alla formazione e all'addestramento del personale, alle pubblicazioni, alla documentazione tecnica e alle apparecchiature di prova. (IT log defence)

venerdì 15 settembre 2017

General Dynamics: dodicimila bombe per Australia, Bahrain e Arabia Saudita

Con un articolo pubblicato il 15 settembre scorso United Press International (UPI) rivela che General Dynamics Ordnance and Tactical Systems si è aggiudicata una commessa da US$ 20,6 milioni per la fornitura a Paesi stranieri di dodicimila corpi bomba aria-superficie della famiglia Mark LDGP. Si tratterebbe dell'estensione di un contratto già esistente e riguarderebbe la realizzazione di 10.933 MK82-6 da 500 lbs,  866 MK84-4 da 2.000 lbs e 1.365 MK84-10 da 2.000 lbs, bombe destinate  a soddisfare le esigenze operative delle Forze aeree e della componente aeronautica della Marina Militare di Australia, Bahrain e Arabia Saudita. La notizia, diffusa giovedì scorso dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, precisa che la commessa dovrebbe essere completata entro e non oltre il 31 dicembre 2018. (IT log defence) Foto: UPI

mercoledì 13 settembre 2017

Leonardo, alla guida di un team di aziende UK, presenta un nuovo sistema per proteggere i veicoli e le truppe dell'Esercito britannico dalle minacce attuali e future

Leonardo è stata selezionata dal Defence Science and Technology Laboratory (Dstl) del Governo britannico per guidare un team di aziende del Regno Unito che lavoreranno su un progetto per la protezione dei veicoli dell’Esercito UK dalle minacce attuali e future. Nell’ambito del programma di sviluppo tecnologico (Technology Demonstrator Programme - TDP) “Icarus”, il team dovrà sviluppare e testare una soluzione per integrare nei sistemi di protezione attiva (Active Protection System – APS) le migliori tecnologie esistenti, contenendo i costi e preparandone l’implementazione in tutta la flotta di veicoli dell’Esercito.