domenica, luglio 22, 2018

Leonardo presenta il Grifo-E, il nuovo radar a scansione elettronica per velivoli fighter

Radar Grifo-E
Leonardo ha presentato, il nuovo radar Grifo-E, il più recente tra i sensori a scansione elettronica della società; il radar è stato esposto dal 16 al 20 luglio al Salone di Farnborough 2018. Il Grifo-E rappresenta l’evoluzione del Grifo a scansione meccanica, radar di controllo del tiro adottato su sette tipologie di velivoli e venduto in 450 esemplari a sei diverse Forze Aeree nel mondo.  Il nuovo radar, progettato e sviluppato negli stabilimenti di Nerviano (Milano) e di Edimburgo, è un un prodotto totalmente europeo pronto per essere esportato in tutto il mondo. Il sensore verrà qualificato nel 2019 e sarà pronto per le prime consegne nel 2020. Flessibile e modulare, ideale per velivoli da attacco leggeri e per caccia più grandi, il Grifo-E utilizza la tecnologia a scansione elettronica attiva (AESA – Active Electronically Scanned Array) e può essere facilmente integrato su una vasta gamma di piattaforme.

Fincantieri Marinette Marine: il governo USA assegna contratto nell'ambito del programma MMSC per l'Arabia Saudita

(Comunicato stampa Fincantieri) Il Governo degli Stati Uniti ha assegnato al consorzio guidato da Lockheed Martin, del quale fa parte Fincantieri Marinette Marine (FMM), un ordine con lo strumento della Undefinitized Contract Action, come anticipo sul contratto di Foreign Military Sales per la costruzione di quattro unità Multi-Mission Surface Combatants (MMSC) destinate all’Arabia Saudita. Le navi verranno costruite nello stabilimento Fincantieri di Marinette, nel Wisconsin. L’anticipo finanzierà, per un ammontare fino a 450 milioni di dollari, l’avvio della progettazione di dettaglio e la pianificazione per la costruzione delle quattro unità e verrà ripartito principalmente tra Lockheed Martin e Fincantieri Marinette Marine. L'MMSC si distinguerà per essere altamente manovrabile, caratterizzata dalla flessibilità derivata dal mono-scafo delle Littoral Combat Ship (LCS), classe Freedom, realizzate dallo stesso consorzio per la US Navy, con un’autonomia incrementata a 5.000 miglia nautiche e una velocità superiore a 30 nodi, rendendola capace di operazioni di pattugliamento sia costiero che in mare aperto, e in grado di affrontare tutte le moderne minacce alla sicurezza marittima ed economica.

venerdì, luglio 13, 2018

Contratto da circa 44 milioni di euro con la Guardia di Finanza per la fornitura di un ATR 72MP e dei servizi di supporto logistico ed addestrativi

ATR 72MP
(Comunicato stampa Leonardo) Leonardo ha firmato con la Guardia di Finanza un contratto del valore di circa 44 milioni di euro per la fornitura di un ATR 72MP e dei relativi servizi di supporto tecnico-logistico ed addestrativi. Il contratto, stipulato a seguito dell’aggiudicazione di un bando di gara europeo, definisce anche opzioni successive che porterebbero il valore complessivo dell’accordo fino a circa 250 milioni di euro. La prima consegna sarà effettuata nel 2019. Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo, ha dichiarato: siamo orgogliosi della rinnovata fiducia accordataci dalla Guardia di Finanza che già utilizza i nostri velivoli ed i nostri elicotteri. L’ATR 72MP, sviluppato e prodotto partendo dalla piattaforma del moderno aereo regionale turboelica ATR 72-600, è un velivolo che esprime molto bene le capacità di Leonardo sia in termini di sistemi sia in termini di piattaforma. E’ dotato di sistemi di comunicazione e trasmissione dati di ultima generazione e può trasmettere e ricevere informazioni in tempo reale con i centri di comando e controllo a terra o su piattaforme, sia in volo che sul mare, per il coordinamento e la massima efficacia delle operazioni”.

Leonardo e l'azienda polacca PGZ firmano una lettera di intenti per il nuovo elicottero da combattimento AW249

(Comunicato stampa Leonardo) eonardo e l’azienda polacca Polska Grupa Zbrojeniowa (PGZ) hanno firmato una Lettera di Intenti (LoI – Letter of Intent) per collaborare insieme sul programma AW249, l'unico nuovo elicottero da combattimento attualmente in sviluppo a livello internazionale, con l’obiettivo di soddisfare uno specifico requisito dell’Esercito polacco. Con questo accordo, Leonardo e PGZ potranno valutare varie aree di collaborazione tra cui progettazione, produzione, assemblaggio, commercializzazione e supporto post-vendita per l'elicottero AW249. Il documento testimonia il comune interesse di PGZ e Leonardo nello sviluppo e nella produzione del nuovo elicottero da combattimento, pensato per le esigenze dell'Esercito Italiano, e di una sua variante polacca mirata al programma "Kruk" per un nuovo elicottero da combattimento. Grazie a questa collaborazione, l'industria della difesa polacca avrà l'opportunità unica di partecipare a un innovativo programma di sviluppo in campo elicotteristico, contribuendo al tempo stesso al piano di modernizzazione delle forze armate polacche con una piattaforma all'avanguardia.

Contratto quinquennale con il Ministero della Difesa britannico per il supporto di sistemi di simulazione e test per velivoli UK

Eurofighter Typhoon 
(Comunicato stampa Leonardo) Leonardo ha siglato un contratto con il Ministero della Difesa britannico per garantire assistenza per i suoi sistemi di simulazione della minaccia già impiegati per i velivoli Typhoon, Tornado, Merlin, Wildcat, Chinook e C130J. L’accordo coprirà un periodo di 5 anni, dal 2018 al 2022, in continuità con i precedenti 10 anni di supporto già forniti da Leonardo. L’equipaggiamento di simulazione della minaccia, progettato e realizzato nel Regno Unito in collaborazione con il Ministero della Difesa, utilizza una tecnologia di radiofrequenza allo stato dell’arte per fornire una vasta gamma di capacità di simulazione e validazione.  Il sistema utilizza dispositivi portatili e speciali coperture, in grado di emettere radio frequenze che replicano le minacce radar, per colpire particolari sensori del velivolo mentre l’aereo è ancora a terra. Grazie a questo controllo preliminare, è possibile garantire al pilota che la suite di protezione installata sul velivolo funzioni correttamente prima di imbarcarsi in una missione.